Digital History Blog

STORIA DIGITALE: SAPERE STORICO E INSEGNAMENTO DELLA STORIA

Diacronie e Digital History

luglio 12, 2012
Giulia Lippolis

Già a partire dal titolo e ancora di più dalla nota introduttiva è evidente come “Digital History. La storia nell’era dell’accesso“, sia tutto incentrato sul digitale.

L‘ultimo numero della rivista Diacronie è suddiviso in cinque sezioni:

  • Lo storico digitale raccoglie, nell’intervista di Claire Lemercier e negli articoli di Brian Sarnacki e Franziska Heimburger e Émilien Ruiz, alcune riflessioni sull’uso degli strumenti digitali nella ricerca storica e nella presentazione dei risultati,
  • Diversi approcci e metodi: uno lo conoscete. Vi avevamo già parlato di Zotero, l’utile strumento di raccolta e gestione dei dati bibliografici. Diacronie ne presenta un approfondimento interessante ad opera di Frédéric Clavert che ne mostra le funzioni sia di base sia avanzate. All’interno di questa sezione troverete anche l’analisi della ricerca realizzata per il Palazzo Ducale di Mantova e il Sistema di Informazione Geografica utilizzato sia per seguire  l’espansione della città di Lione a partire dal 1950, sia per analizzare l’esodo catalano del 1936.
  • Risorse digitali raccoglie le considerazioni sul portale di storia ambientale Environment & Society, una serie di risorse digitali per lo studio dell’antichità classica e alcune fonti digitali utili per lo studio della storia economica italiana.
  • Recensioni tematiche
  • Recensioni
Avevate già letto questo numero di Diacronie o conoscevate già alcuni degli argomenti che hanno trattato? Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensate.

Rai Edu: un archivio tutto da scoprire

luglio 3, 2012
Giulia Lippolis

Il portale Rai che si occupa di didattica e formazione ha visto negli ultimi anni una crescita esponenziale fino a includere, oggi, una serie di siti dedicati ad aree e discipline diverse.

Il sito Rai Education – Vai al sito

Oltre al portale di Rai Eucational vero e proprio, sul web è possibile consultare:

È proprio quest’ultimo che guarderemo più nel dettaglio in questo articolo. L’archivio dei video presenti sul sito Rai Storia è suddiviso in più categorie.

Oltre al magazine Italia in 4D diviso in decenni, che raccoglie i video a partire dagli anni ’50 fino agli anni ’80, e la pagina che permette di vedere in diretta sul web i programmi trasmessi in tv, ci sono alcune indicizzazioni più che interessanti.

In primo luogo il menù Percorsi, che presenta i video suddivisi in bibliografie e relativi agli aspetti politici, culturali religiosi della società e della storia italiana e internazionale.

La sezione Speciali include le raccolte dei video incentrati su focus e argomenti come ad esempio  “I Diari di Ciano. Le pagine mancanti” e Alberto Moravia.

Infine la sezione Res Gestae sembra particolarmente utile e fruibile per gli utenti web perché racchiude video di breve durata, in genere meno di un minuto, che riassumono alcuni importanti avvenimenti e la vita di particolari personaggi. Possono inoltre diventare strumenti da utilizzare come punto di partenza di un approfondimento didattico guidato.

Il gioco del memory, se migliorato magari con informazioni aggiuntive, potrebbe rappresentare l’elemento di punta di un portale che è decisamente ricco di contenuti.

Un ulteriore strumento messo a disposizione della Rai per la didattica è l’applicazione mobile per iPhone e iPad, scaricabile gratuitamente sullo store Apple.

L’archivio audiovisivo offre, nel suo insieme, un ricco catalogo di filmati che possono essere utlizzati dai docenti per la preparazione delle proprie lezioni.

Web e archivi: un’opportunità di confronto

giugno 6, 2012
Giulia Lippolis

Ho scoperto solo ieri, grazie ad una segnalazione di Serge Noiret che oggi, a partire dalle ore 15.00, FirenzeArchivi e web ospiterà l’incontro “Archivi e web”  organizzato dalla società Hyperborea in collaborazione con la provincia del Medio Campidano.

L’evento sarà l’occasione per presentare il nuovo AriannaWeb Sistema informativo, l’applicazione web utilizzata per la realizzazione di ArchiMedio, il portale del progetto del sistema archivistico provinciale del Medio Campidano. Sarà possibile seguire il convegno anche attraverso la trasmissione in streaming sul portale di Intoscana, per quanti non non potranno partecipare all’evento.

Si parlerà di archivi storici nell’era digitale e di altre importanti problematiche connesse a questo tema.

Il programma completo può essere scaricato a questo a questo link.

Prenderanno parte all’evento Federico Valacchi, Roberto OllaRoberto Grassi, Mariella Guercio, Giovanni Michetti, Leonardo Musci, Ilaria Pescini, Maurizio Savoja, Diana Toccafondi.

Cercheremo, nei prossimi giorni, di documentare nel dettaglio l’evento segnalatoci.

Blog su WordPress.com.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: