Digital History Blog

STORIA DIGITALE: SAPERE STORICO E INSEGNAMENTO DELLA STORIA

Il Manifesto italiano di Public History

Maggio 1, 2019
Dalla Redazione

 In occasione della Conferenza regionale della Public History in Piemonte, svoltasi al Polo del ‘900 il 7 maggio 2018, è stata presentata e discussa pubblicamente la bozza del Manifesto della Public History italiana. Successivamente la bozza è stata discussa nella mailing list dei soci e nel corso dell’Assemblea di Pisa del 14 giugno 2018.  Il testo finale recepisce molte delle osservazioni pervenute.

 

GALLICA: UN ARCHIVIO DIGITALE DI DOCUMENTI STORICI

Marzo 3, 2013
Dalla Redazione

Gallica è un’applicazione realizzata dalla Biblioteca Nazionale Francese, che permette l’accesso a due milioni di documenti digitalizzati.

Scaricando l’applicazione è possibile navigare liberamente tra più di 240.000 libri, 880.000 fascicoli di giornali e riviste, 470.000 immagini, cercare documenti inserendo una parola chiave, affinare la ricerca, creare una propria lista di preferiti, condividere il materiale tramite email, Facebook e Twitter.

Tutto il materiale disponibile è accompagnato da una scheda che ne specifica l’autore, la data il formato e che rimanda alla descrizione completa sul sito della Biblioteca Nazionale di Francia. L’applicazione è disponibile per dispositivi Apple e Android

 

Strumenti digitali: Prezi – Digital Tools

Febbraio 13, 2013

Prezi

Prezi è uno strumento, una web app che permette di creare presentazioni ben fatte e ben organizzate su ogni argomento, evitando l’utilizzo di Power Point. E’ sufficiente la registrazione per cominciare a creare le proprie presentazioni.

L’impatto con la pagina di costruzione della presentazione può sembrare traumatico e prezidestabilizzante, tuttavia Prezi è molto facile da gestire e inoltre on line è possibile trovare diverse guide in italiano che guidano all’utilizzo di questo strumento.

Una volta creata la presentazione, è possibile scaricarla  sul proprio computer, invitare altri utenti a modificarla o condividerla via Facebook e Twitter.

Oltre al profilo gratuito, sono disponibili vari pacchetti, come quello per studenti ed insegnanti (gratuito, per esempio, per gli studenti dell’università di Bologna) e un servizio Pro, che tra i vari vantaggi offre la possibilità di lavorare alle proprie presentazioni off line.

È inoltre disponibile un’ottima applicazione per iPad.

Doing digital history

Strumenti per la Digital History

Shawn Graham è un archeologo e un umanista digitale che ha creato proprio su Prezi un profilo interessante. In particolare la presentazione Digital Tools & Perspectives for New Graduate Students in History fornisce spunti interessanti sugli strumenti e gli approcci utlili per parlare e scrivere di storia sul web.

In questa presentazione, infatti, possiamo trovare alcuni suggerimenti, a cominciare dagli strumenti per scrivere su un computer senza distrarsi dalle notifiche continue che arrivano dal web fino ad arrivare agli stumenti per cercare, raccobgliere e catalogare informazioni. Alcuni degli strumenti elencati sono già stati già presentati nel nostro blog (vedi Zotero o Evernote), altri strumenti e consogli sono nuovi. Ne conoscete qualche altro?

Memoro: la banca della memoria

Gennaio 16, 2013

MemoroMemoro è un progetto “no profit” dedicato alla raccolta delle esperienze delle persone nate prima del 1950, in formato video e audio di pochi minuti.

Il sito è suddiviso in diverse sezioni, in cui è possibile cercare e visualizzare i video distinguendoli per autori e per luoghi. Una sezione molto interessante è quella dei percorsi, in cui i materiali video e audio sono raggruppati in base a gruppi tematici come 8 settembre 1943, La Resistenza in Piemonte, Il bombardamento di Torino

Sebbene sia un sito con contenuti molto interessanti, credo che ci siano alcuni limiti, soprattutto se lo paragoniamo all’archivio Memorie in cammino che vi avevamo proposto nelle scorse settimane:

  • veste grafica: i contenuti video sono proposti sotto forma di elenco, con una piccola descrizione e il numero di visualizzazioni. Per un utente che arriva per la prima volta sul sito è difficile avere un visione generale sui contenuti del sito stesso;
  • tipologia delle fonti: esclusivamente audio e video;
  • poca possibilità di approfondimento: non ci sono rimandi a siti o fonti esterne
  • analisi del contesto: nessuna descrizione o parte del sito fa una breve analisi del contesto storico relativo all’oggetto o al racconto del video e mancano quasi totalmente i riferimenti temporali, ad eccezione dell’anno di nascita del testimone narrante.

Per quanto riguarda i punti di forza di Memoro, possiamo sicuramente menzionare l’alto grado di personalizzazione dell’esperienza di consultazione e organizzazione delle fonti e l’accessibilità.

Registrandosi gratuitamente al sito è possibile salvare i documenti preferiti, caricare dei propri video e creare dei percorsi personalizzati in cui inserire i propri video e quelli di altre persone.

Memoro è consultabile anche da mobile, grazie all’applicazione resa disponibile sia per Android sia per iPhone, che permette, oltre alla visualizzazione dei video, di registrare e caricare i propri contenuti direttamente sul sito. La facilità di accesso, registrazione e caricamento dei propri contributi di certo permette la creazione di un archivio quantitativamente migliore di quello presentato da Memorie in Cammino.

Powered by WordPress.com.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: